Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Acconsento all'uso dei cookie.
Blog - Ricette
Tipo: Torta da forno
Porzioni: 8
Difficoltà: facile
Preparazione: 30' + riposo
Cottura: forno statico 200°C poi 180°C
Tempo cottura: 40-45 min
Dieta speciale: vegetariana
Ingredienti per uno strudel di 40x13 cm c.ca
Per la pasta strudel
farina forte* 250 g
acqua tiepida 100 g
uova 50 g (c.ca n°1 medio)
olio di semi 15 g
sale 2 g (un pizzico)
Per il ripieno
mele 1 kg (n°6 c.ca)
succo e scorza di 1 limone
confettura di albicocche 50 g
zucchero di canna 50 g
cannella 5 g
amido di mais 10 g
uvetta 100 g
pinoli 50 g
rum o amaretto 10 g
pangrattato 50 g
burro 100 g
Per decorare
zucchero a velo q.b.
03/10/2019
Strudel di mele
Si avvicina l'inverno e magari stai organizzando un viaggio in Trentino-Alto Adige per passare un week-end nella tranquillità delle montagne? Beh, se penso al Trentino, penso allo strudel di mele! Questo dolce, di antica origine Turca e poi Austriaca, è formato da una pasta sottile e friabile arrotolata intorno a un sontuoso, morbido, irresistibile ripieno di mele e cannella, arricchito da frutta secca, come uvetta e pinoli. Non ho origini trentine o altoatesine e, seppur mia mamma abbia lontane origini austriache, non conosco i segreti della ricetta originale, però ti suggerisco questa ricetta, ma non me ne volere se trovi qualche ingrediente o procedimento diverso dalla ricetta tradizionale.

Come preparare lo Strudel di mele
Per prepare la pasta strudel metti in una bacinella la farina setacciata e fai un buco al centro dove metterai l'acqua tiepida, le uova, l'olio di semi e il sale.
Amalgama il tutto con una forchetta. Quando tutti gli ingredienti saranno amalgamati, trasferisci l'impasto sul tavolo e inizia a lavorarlo con le mani. L'impasto all'inizio sarà appiccicoso, aiutati con un raschietto da cucina per staccarlo dal piano di lavoro, ma resisti alla tentazione di aggiungere farina, e continua ad impastare finché non ottieni una palla liscia ed elastica.
A questo punto ungi l'impasto con un velo di olio e lascialo riposare a temperatura ambiente, coperto dalla ciotola dove lo hai impastato, per almeno mezz'ora (anche 1 ora e mezza).
Nel frattempo prepara il ripieno.
Metti l'uvetta in ammollo in acqua tiepida.
Metti i pinoli in una padella antiaderente e tostali sul fornello a fiamma alta per pochi minuti. Una volta ottenuta la tostatura desiderata, trasferiscili in un contenitore per farli raffreddare.
Nella stessa padella antiaderente fai sciogliere una noce di burro (25 g circa) a fuoco medio, poi aggiungi il pangrattato e fai rosolare per qualche minuto, finché il pangrattato non assume un bel color nocciola. Trasferisci il composto in un contenitore per farlo raffreddare.
Lava le mele, sbucciale con un pelaverdure, elimina il torsolo e tagliale a fettine sottili (io le ho tagliate in otto spicchi che poi ho tagliato di traverso allo spessore di 2-3 mm).
Raccogli le fettine di mela in una bacinella molto capiente (o in una teglia), aggiungi la scorza e il succo di limone, per far sì che non anneriscano.
In un piccolo contenitore miscela lo zucchero di canna, la cannella e l'amido di mais.
Scola l'uvetta dall'acqua di ammollo e asciugala leggermente con carta da cucina.
Cospargi le mele con questo composto e mescola il tutto per distribuirlo uniformemente.
Aggiungi la confettura di albicocche, il liquore (io ho usato l'amaretto), l'uvetta e i pinoli.
Riscalda il forno statico a 200°C e prepara una teglia rivestita con carta da forno.
Dopo averla fatta riposare, prendi la pasta e stendila, con il mattarello, su uno strofinaccio da cucina pulito e leggermente infarinato, allo spessore di 4-5 mm. Tieni infarinato il tanto che basta per non far attaccare la pasta. A questo punto allargalo con le mani, tirando delicatamente in ogni direzione, cercando di mantenere una forma rettangolare, finché non diventa sottilissimo (deve diventare quasi trasparente, tanto da vedere il disegno del tessuto al di sotto). Se necessario, ritaglia i bordi per ottenere un rettangolo di 40-50 cm x 70-80 cm.
Sciogli il burro rimanete e spennella la superficie della pasta, tenendo 4-5 cm di bordo non imburrato (conserva 25 g circa di burro per dopo).
Sul lato più corto del rettangolo di pasta, tenendoti a 10-15 cm circa dal bordo, cospargi una fascia di 15 cm circa con il pangarattato, quindi appoggiaci sopra tutto il ripieno, scolato dal liquido rilasciato dalle mele.
Ripiega verso l'interno 4-5 cm di bordo di pasta a destra e a sinistra del ripieno e arrotola lo strudel dal basso verso l'alto, aiutandoti con lo strofinaccio.
Trasferisci il dolce su una teglia rivestita con carta da forno, cercando di tenere il lato della chiusura sotto. Spennella la superficie con un po' di burro fuso e cuoci in forno caldo a 200°C per i primi 15 minuti, poi abbassa a 180°C e termina la cottura per altri 30 minuti circa, finché la crosta non risulta dorata.
Appena uscito dal forno spennellalo con un po' di burro fuso e lascialo intiepidire.
Servilo tiepido, cosparso con zucchero a velo.

Consigli
*Quale farina usare
La pasta strudel va stesa sottilissima e non si deve bucare o strappare. Per fare ciò è importante usare una farina che sviluppi elasticità (ovvero il glutine, di cui si parla tanto nei programmi o siti di cucina e da cui i celiaci devono stare alla larga) e lavorare molto bene l'impasto. Questo tipo di farina viene chiamata anche 'farina forte' e, un modo semplice per capire quale è la farina con questa caratteristica è guardare il contenuto di proteine sulla tabella dei valori nutrizionali riportata sulla confezione: più questo valore è alto e più potrai ottenere un impasto elastico, che non si rompe quando lo stendi.
Quali mele usare
Per il ripieno dello strudel puoi usare le mele renette, le mele gialle, verdi o rosse, o un mix di queste, in base ai tuoi gusti. Oggi ho usato le mele Golden Delicious (quelle gialle).
Arrotolamento
La maggior parte delle ricette di strudel ti diranno di cospargere il ripieno su tutta la superficie della pasta per poi arrotolarlo... beh, io preferisco usare il metodo che ti ho descritto sopra per questo semplice motivo: quando si arrotola la pasta all'interno del ripieno, questa rimane molliccia e poco cotta, così preferisco che nel ripieno ci sia solo ripieno e che la pasta intorno sia formata da più strati sottili che formano una sorta di sfoglia croccante e leggera.
Altri consigli
Se non hai lo zucchero di canna puoi usare lo zucchero bianco. Aumenta o diminuisci la quantità di zucchero nel ripieno a tuo gusto.
Se non hai tempo di preparare la pasta strudel, puoi acquistare la pasta sfoglia già pronta. Oppure puoi farlo con la pasta frolla.
Con lo stesso procedimento e cambiando il ripieno puoi preparare tanti tipi di Strudel: puoi usare pere, pesche, albicocche, frutti di bosco, aggiungere altri tipi di frutta secca e così via.
Lo Strudel è al massimo della sua bontà quando viene mangiato appena sfornato, ancora tiepido. Se ti è avanzato e l'hai conservato in frigorifero, puoi intiepidirlo lasciandolo per qualche minuto nel forno caldo, in questo modo riacquisterà la sua fragranza.
Come servire lo Strudel
Puoi servirlo tiepido, cosparso di zucchero a velo e accompagnato da una crema inglese, un ciuffo di panna montata o del gelato alla vaniglia.

Conservazione
Fino a 3-4 giorni in frigorifero, protetto dall'umidità e dagli odori.

Stai cercando un quaderno dove annotare questa ricetta? Ho creato il prodotto che potrebbe essere adatto a te: Le mie Dolci ricette: Quaderno per scrivere ricette di dolci.

Se sei in cerca di altre golose ricette ecco qualche esempio:
Apple Pie, Torta di mele senza burro, Biscotti cuor di mela

La Tua Opinione
Stiamo progettando nuovi CORSI, TUTORIAL e prodotti di CAKE DESIGN per tutti i gusti.
Aiutaci a migliorare il servizio e renderlo adatto a te.
Compila il sondaggio, è anonimo e non richiede di inserire dati personali.
Bastano pochi minuti, è semplice e veloce.

La tua opinione conta!
NEWSletter
Vuoi rimanere aggiornato su CORSI e TUTORIAL di CAKE DESIGN, RICETTE, curiosità e altre novità relative alla Sugar Art de il mondo di ielle?
Scegli la lingua
English
Italiano
Español
Inserisci il codice mostrato nell'immagine
Ho letto e accetto le condizioni sulla Privacy
Clicca su INVIA per completare l'iscrizione alla NEWSletter
Per annullare l'iscrizione compila tutti i campi e Clicca qui
 
Contatti
top4cake@gmail.com