Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Acconsento all'uso dei cookie.
Blog - Ricette
Tipo: Torta
Porzioni: 6
Difficoltà: media
Preparazione: 30' + prep. lemon curd e meringa italiana
Cottura: forno statico 180°C
Tempo cottura: 20-25 min
Dieta speciale: vegetariana
Ingredienti
per una tortiera da 18-20 cm

pasta frolla (clicca QUI) 400 g
lemon curd (clicca QUI) 250 g
meringa italiana (clicca QUI) 150 g
12/09/2019
Crostata meringata al limone
La crostata meringata al limone è un dolce classico della pasticceria italiana. É una crostata fresca, che si presta bene come dessert da servire dopo un pranzo o una cena tra amici. La combinazione tra la frolla burrosa e friabile, la crema al limone fresca e acidula e la soffice e dolce meringa italiana donano a questa torta un equilibrio di sapori e consistenze irresistibile. Questa è la ricetta classica, ma, se vuoi aggiungere un tocco in più, puoi inserire qualche frutto di bosco fresco sulla crema al limone, prima di coprirla con la meringa.

Come preparare la Crostata meringata al limone
Prepara la pasta frolla come descritto nella ricetta Pasta frolla (clicca questo testo in rosso per andare alla ricetta) .
Stendila allo spessore di 4-5 mm e mettila a riposare in frigorifero per 10-20 minuti.
Dopo il riposo, fodera il fondo di una tortiera per crostate con la frolla e fai dei buchi sul fondo con i rebbi di una forchetta. Fai riposare in frigorifero per altri 10-20 minuti.
Riscalda il forno statico a 180°C.
*Cuoci la crostata in forno caldo per 20-25 minuti, tenendo sotto controllo la cottura.
Intanto prepara la crema al limone come descritto nella ricetta Lemon curd (clicca questo testo in rosso per andare alla ricetta) e falla raffreddare completamente.
Sforna la crostata e falla raffreddare nella tortiera prima di rimuoverla.
Trasferiscila su un piatto da portata.
Stendi la crema al limone sulla base della crostata in modo uniforme (puoi aiutarti con un sac à poche).
Prepara la meringa italiana con 100 g di zucchero, 50 gr di albume e 25 g di acqua, come descritto nella ricetta Meringa italiana (clicca questo testo in rosso per andare alla ricetta).
Disponi la meringa italiana sulla torta fino a coprirla completamente e, con l'aiuto di una spatola dritta o con il dorso del cucchiaio, crea delle onde e dei ciuffi in modo irregolare.
Fiammeggia la meringa con il cannello da cucina.

Consigli
Quando stendi la pasta frolla con il mattarello fai attenzione a non usare troppa farina: usane solo un velo, ovvero il minimo necessario per non farla attaccare. L'eccesso di farina sulla pasta, la renderà grigia e opaca in cottura.
Assembla la torta quando la base di frolla e la crema al limone sono ben freddi.
*Come cuocere una crostata "nuda" (non è pornografia)
Una crostata viene detta "nuda" quando viene cotta senza ripieno (marmellata, confettura, creme o altro). Si dice anche "cottura in bianco o alla cieca". La tua cara e dolce nonnina ti raccomanderà di mettere della carta da forno e poi dei fagioli o del riso (cioè un peso, un falso ripieno, insomma) sul fondo della crostata per evitare che si gonfi. Puoi usare questo metodo (e va bene, non oso contraddire la nonna!), ma se seguirai il trucco che ti spiegherò tra poco rimarrai stupefatto/a del risultato. Ecco il mio trucco: rivesti la tortiera con la frolla, bucala molto bene con una forchetta o con il rullo bucasfoglia, e falla riposare in frigorifero per 10-20 minuti. Metti la crostata in forno, così come è (senza niente sopra) e cuocila per 10 minuti. Passato questo tempo, quasi sicuramente si sarà formata una grossa bolla sul fondo della crostata. Toglila dal forno e buca la bolla con uno stuzzicadenti, in modo che si sgonfi e che la crostata torni piatta e regolare, quindi rimetti in forno e termina la cottura, tenendola sotto controllo. Se dovessero formarsi altre bolle, ripeti l'operazione. Sorpreso/a!? Avrai ottenuto una base perfettamente liscia, cotta in modo uniforme e dorata anche in superficie (cosa che con i fagioli non succede, vero?).

Conservazione
Puoi conservare la base della crostata nuda per 3-4 giorni in un contenitore a tenuta d'aria, in luogo fresco e asciutto. Quando la farcisci con la crema e la meringa, conservala in frigorifero, protetta dall'umidità e dagli odori e consumala entro un giorno o due al massimo.

Stai cercando un quaderno dove annotare questa ricetta? Ho creato il prodotto che potrebbe essere adatto a te: Le mie Dolci ricette: Quaderno per scrivere ricette di dolci.

Se sei in cerca di altre golose ricette ecco qualche esempio:
Crostata alla confettura, Torta meringata classica, Torta al limone

La Tua Opinione
Stiamo progettando nuovi CORSI, TUTORIAL e prodotti di CAKE DESIGN per tutti i gusti.
Aiutaci a migliorare il servizio e renderlo adatto a te.
Compila il sondaggio, è anonimo e non richiede di inserire dati personali.
Bastano pochi minuti, è semplice e veloce.

La tua opinione conta!
NEWSletter
Vuoi rimanere aggiornato su CORSI e TUTORIAL di CAKE DESIGN, RICETTE, curiosità e altre novità relative alla Sugar Art de il mondo di ielle?
Scegli la lingua
English
Italiano
Español
Inserisci il codice mostrato nell'immagine
Ho letto e accetto le condizioni sulla Privacy
Clicca su INVIA per completare l'iscrizione alla NEWSletter
Per annullare l'iscrizione compila tutti i campi e Clicca qui
 
Contatti
top4cake@gmail.com