Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Acconsento all'uso dei cookie.
Blog - Ricette
Tipo: Lievitato
Porzioni: 6-8 porzioni
Difficoltà: media
Preparazione: 50' + lievitazione
Cottura: forno statico 180°C
Tempo cottura: 60 min c.ca
Dieta speciale: vegetariana
Ingredienti per uno stampo di 20-22 cm di diametro e alto 10 cm
Per il Savarin
farina Manitoba 250 g
lievito di birra secco 3 g (o lievito di birra fresco 12 g)
miele di acacia 15 g
uova 250 g (c.ca 5 medie)
latte intero fresco 50 g
burro morbido a temperatura ambiente 100 g
sale 5 g
semi di ½ baccello di vaniglia
Per la bagna
acqua 500 g
zucchero 250 g
scorza di arancia 10 g
scorza di limone 5 g
rum 100 g
Per decorare
confettura di albicocche q.b. (c.ca 50 g)
panna montata 200 g
frutta fresca di stagione q.b
14/04/2022
Savarin
Il Savarin, chiamato anche babà Savarin o torta Savarin, è un dolce di origine francese e condivide le stesse origini del babà al rum. L’impasto fondamentalmente è lo stesso del babà (può subire piccole variazioni, come l’aggiunta di latte per renderlo più spugnoso), ma anziché essere cotto nei classici stampini da babà, viene cotto in uno stampo a ciambella per ottenere una torta-babà da inzuppare nella bagna al liquore. Il dolce viene poi lucidato con confettura di albicocche e il buco viene riempito con frutta fresca, creme, panna e così via che accompagneranno la fetta di dolce nel piatto di servizio.

Come preparare il Savarin
Per il Savarin
Per preparare l’impasto del Savarin è quasi indispensabile usare una impastatrice planetaria a cui avrai montato la foglia Cliccando questo testo trovi un esempio di planetaria su Amazon. Preparare l'impasto a mano, richiede una lavorazione lunga, appiccicosa e faticosa.
Metti farina, il lievito di birra e il miele nella planetaria e azionala a velocità medio-bassa.
Sbatti leggermente le uova con il latte per miscelare tuorli e albumi e aggiungile un po’ alla volta alla farina continuando a mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo ed elastico (ci vorranno 10 minuti circa).
A questo punto aggiungi il burro morbido a temperatura ambiente poco alla volta continuando ad impastare: inserisci la dose successiva di burro solo quando la precedente è stata completamente assorbita dall'impasto (ci vorranno 10-15 minuti).
Infine aggiungi il sale disciolto in un goccino di acqua. Impasta finché il tutto non si sarà ben distribuito nella massa (ci vorranno ancora un paio di minuti).
Imburra le mani e una bacinella pulita e trasferisci l'impasto nella bacinella, cercando di formare una palla liscia, coprilo con pellicola e lascialo lievitare a temperatura ambiente per 3-4 ore circa (o finché avrà triplicato di volume).
Imburra per bene lo stampo per Savarin di 20-22 cm di diametro e alto 10 cm.
Quando l'impasto sarà lievitato sgonfialo con le mani ben imburrate e trasferiscilo nello stampo. L’impasto deve raggiungere un po’ più della metà dello stampo.
Copri con pellicola e lascia lievitare a temperatura ambiente per un ora e mezza o due (fino a quando l’impasto non raggiunge il bordo dello stampo).
Riscalda il forno statico a 180°C.
Una volta pronto, inforna il Savarin e cuoci per 50-60 minuti, finché non risulta ben dorato in superficie.
Una volta cotto, sforna il dolce e lascialo intiepidire prima di sformarlo.
Lascia raffreddare e asciugare il Savarin prima di inzupparlo, lascialo per tutta la notte (o un giorno) in un contenitore coperto con un canovaccio pulito.
Per la bagna
Metti l’acqua, lo zucchero e la scorza degli agrumi in un pentolino e scalda a fuoco medio mescolando fino a quando lo zucchero non si sarà completamente sciolto.
Lascia intiepidire lo sciroppo (a 40-45°C), quindi aggiungi il rum.
Pratica dei buchi sul fondo del Savarin con uno stecco da spiedino e rimettilo nello stampo di cottura. Versa un paio di mestoli di bagna ancora tiepida sul dolce e attendi qualche minuto, continua in questo modo fino ad esaurimento della bagna.
Una volta che il dolce è stato completamente inzuppato, capovolgilo su una gratella con sotto un piatto per recuperare la bagna e lascialo scolare.
Una volta scolato sistemalo su un piatto o un vassoio da portata.
Per decorare
Passa al setaccio della confettura di albicocche, diluiscila con un po’ di bagna (recupera quella scolata dal Savarin) e spennellala su tutta la superficie del dolce.
Riempi il buco con panna montata e decora con pezzetti di frutta fresca di stagione.

Consigli
L’impasto del Savarin è molto morbido e appiccicoso perciò durante la lavorazione non cadere nella tentazione di aggiungere farina! Usa solo la dose indicata in ricetta.
L’impasto non deve scaldarsi perciò usa ingredienti freddi (a parte il burro che per essere morbido deve essere a temperatura ambiente): uova fredde di frigorifero e, se fa caldo, puoi mettere anche la farina in frigorifero qualche ora prima di preparare l’impasto.

Conservazione
Il Savarin inzuppato e farcito va conservato in frigorifero e consumato entro un giorno.
Il Savarin cotto e asciutto, invece, si può conservare in frigorifero per 7 giorni ben coperto con pellicola per alimenti.

Appunta questa ricetta sul tuo quaderno per scrivere ricette. Se non ne hai uno, qui potresti trovare quello giusto per te! CLICCA QUI PER SCOPRIRE TUTTA LA COLLEZIONE

Se sei in cerca di altre golose ricette ecco qualche esempio:
Crepe Suzette, Pan brioche, Babà


La Tua Opinione
Stiamo progettando nuovi CORSI, TUTORIAL e prodotti di CAKE DESIGN per tutti i gusti.
Aiutaci a migliorare il servizio e renderlo adatto a te.
Compila il sondaggio, è anonimo e non richiede di inserire dati personali.
Bastano pochi minuti, è semplice e veloce.

La tua opinione conta!
NEWSletter
Vuoi rimanere aggiornato su CORSI e TUTORIAL di CAKE DESIGN, RICETTE, curiosità e altre novità relative alla Sugar Art de il mondo di ielle?
Scegli la lingua
English
Italiano
Español
Inserisci il codice mostrato nell'immagine
Ho letto e accetto le condizioni sulla Privacy
Clicca su INVIA per completare l'iscrizione alla NEWSletter
Per annullare l'iscrizione compila tutti i campi e Clicca qui
 
Contatti
official.ielle@gmail.com