Questo Sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più clicca qui.
Acconsento all'uso dei cookie.
Blog - Ricette
Tipo: Composto base
Porzioni: 500 g
Difficoltà: facile
Preparazione: 20 min
Cottura: fornello
Dieta speciale: senza glutine, senza lattosio, senza uova, vegana, vegetariana
Ingredienti
mandorle 250 g
zucchero 250 g
25/11/2021
Croccante alle mandorle
Quando ero piccola mio papà mi accompagnava alle feste e sagre di Paese e io, come molti bimbi, rimanevo sempre affascinata dalle bancarelle di dolci e dolciumi. Tra i miei dolci preferiti però non c’erano le caramelle, ma il torrone e il croccante! Così oggi, quando sento l’odore di zucchero caramellato e frutta secca tostata la mia mente torna a quei dolci ricordi. Il croccante si prepara, appunto, con frutta secca tostata (mandorle, nocciole, pistacchi, noci, ecc.) e zucchero caramellato. Oggi ti spiego come ho preparato quello alle mandorle, ma con la stessa ricetta e procedimento puoi fare anche gli altri tipi di croccante. Preparare il croccante non è difficile, richiede qualche precauzione e accortezza. Durante il periodo natalizio puoi prepararne in quantità, dividerlo a pezzi e confezionarlo a modo per donarlo ai tuoi cari.

!Raccomandazioni!
Lo zucchero fuso raggiunge temperature molto elevate e ci si può fare molto male con rischio di ustioni gravi. É fortemente consigliato lavorare con occhiali di protezione per evitare schizzi negli occhi e guanti da forno per proteggere le mani. Non toccare mai il caramello fuso e tienilo fuori dalla portata dei bambini.
Con il 'metodo a secco' è un po' più difficile controllare la temperatura dello zucchero e si può bruciare più facilmente, perciò se è la prima volta che prepari il caramello, ti consiglio di usare il 'metodo bagnato'.

Come preparare il Croccante alle mandorle
Riscalda il forno a 150°C, metti le mandorle in una teglia e falle tostare in forno per 8-10 minuti.
Nel frattempo prepara un caramello a secco:
prepara un contenitore con dell'acqua fredda; metti un paio di cucchiai di zucchero in un pentolino (meglio se di acciaio a doppio fondo) e fallo sciogliere, quando la prima parte di zucchero si è sciolta aggiungi il resto un po' alla volta (aggiungi un paio di cucchiai di zucchero e aspetta che si sciolga prima di aggiungere un altro paio di cucchiai); continua in questo modo fino a quando avrai terminato tutto lo zucchero. Alla fine otterrai un caramello dal colore ambrato.
Togli le mandorle dal forno, versale nel caramello quando sono ancora calde e mescola con una spatola di silicone per ricoprirle completamente.
Fai cuocere ancora uno o due minuti per far tornare fluido il caramello.
A questo punto togli il pentolino dal fuoco e immergi solo il fondo nell'acqua fredda per pochi secondi per fermare la cottura.
Versa subito il composto su un foglio di carta da forno o su un tappetino di silicone e stendilo con una spatola di gomma per disporre le mandorle in un unico strato e lascialo raffreddare a temperatura ambiente.
Quando il croccante si è raffreddato puoi tagliarlo a pezzi con un coltello a lama liscia.

Consigli
Fai attenzione a non cuocere troppo il caramello altrimenti risulterà amaro (deve arrivare a 160-170°C). Se preferisci puoi preparare il caramello con il metodo bagnato come descritto nella ricetta Caramello solido per decorazioni (clicca questo testo in rosso per andare alla ricetta)
La frutta secca da aggiungere al caramello deve essere calda (intorno ai 60°C).
Puoi usare mandorle con la buccia o senza. Il croccante si può fare con svariati tipi di frutta secca come nocciole, arachidi, pistacchi, sesamo e così via.
Per aver un croccante più morbido si può sostituire una parte di zucchero (dal 15 al 25 %) con dello sciroppo di glucosio o con del miele di acacia.
A piacere si può aggiungere anche del succo di limone (20 g circa su questa ricetta) da mettere nella pentola con lo zucchero prima di accendere il fornello.
Di solito la quantità di frutta secca è uguale a quella dello zucchero, ma si può ridurre la quantità di zucchero riducendola al 40% o 30%.

Conservazione
Conserva il croccante in un barattolo a chiusura ermetica indicando la data di produzione. Puoi tenerlo a temperatura ambiente per molti giorni (fino ad alcuni mesi).

Appunta questa ricetta sul tuo quaderno per scrivere ricette. Se non ne hai uno, qui potresti trovare quello giusto per te! CLICCA QUI PER SCOPRIRE TUTTA LA COLLEZIONE

Se sei in cerca di altre golose ricette ecco qualche esempio:
Tronchetto di Natale alla nocciola, Palline alla mandorla e arancia, Cioccolatini alle noci

La Tua Opinione
Stiamo progettando nuovi CORSI, TUTORIAL e prodotti di CAKE DESIGN per tutti i gusti.
Aiutaci a migliorare il servizio e renderlo adatto a te.
Compila il sondaggio, è anonimo e non richiede di inserire dati personali.
Bastano pochi minuti, è semplice e veloce.

La tua opinione conta!
NEWSletter
Vuoi rimanere aggiornato su CORSI e TUTORIAL di CAKE DESIGN, RICETTE, curiosità e altre novità relative alla Sugar Art de il mondo di ielle?
Scegli la lingua
English
Italiano
Español
Inserisci il codice mostrato nell'immagine
Ho letto e accetto le condizioni sulla Privacy
Clicca su INVIA per completare l'iscrizione alla NEWSletter
Per annullare l'iscrizione compila tutti i campi e Clicca qui
 
Contatti
official.ielle@gmail.com